giovedì, 24 maggio 2018
Home > Attualità > Trump chiede un Van Gogh in prestito, il museo gli offre un WC d’oro

Trump chiede un Van Gogh in prestito, il museo gli offre un WC d’oro

Il presidente Trump ha chiesto in prestito al museo Guggenheim di New York, un dipinto di Vincent Van Gogh per ornare la stanza ovale, lo studio ufficiale del Presidente, situato nella West Wing della Casa Bianca. Il quadro in questione è il ”Paesaggio con la neve” realizzato dal grande pittore olandese nel 1888.

Immagine correlata

La curatrice del museo, Nancy Spector, ha declinato la proposta del presidente proponendogli in alternativa, un’opera dell’artista italiano Maurizio Cattelan, intitolata ”America”. Si tratta di una toilette in oro massiccio (18 kt) che è stata considerata dai critici come una satira puntata a sottolineare l’eccesso di ricchezza in America. Il WC  è stato tenuto in esposizione per circa un anno in un bagno pubblico del quinto piano del museo ed usato da oltre 100.000 visitatori. L’opera è costata circa un milione di dollari.

A conclusione della mostra la Spector ha fatto sapere a Trump che, se volesse, gli potrebbe mandare il wc aggiungendo che Cattelan: 

Amerebbe offrirla alla casa Bianca per un prestito a lungo termine. Ovviamente è di grandissimo valore e in qualche modo anche fragile ma saremo lieti di fornire tutte le istruzioni per la sua installazione e manutenzioneNancy Spector

Non è la prima volta che un presidente chiede in prestito un’opera d’arte da un museo per decorare l’ufficio ovale. Ad esempio lo Smithsonian prestò ai Kennedy un dipinto di Eugène Delacroix, ” The Smoker ” e Obama chiese e ottenne opere di Mark Rothko e Jasper Johns.

L’offerta molto probabilmente può avere un riferimento ironico anche perché Trump adora gli oggetti d’oro di uso comune. Considerata la sua mania per l’igiene,  molto probabilmente, il presidente non accetterebbe mai un WC ”usato” da altri, anche se disinfettato. Infatti, fino ad oggi, dalla Casa Bianca non è stata mandata alcuna risposta. Il suggerimento sembra la cartina al tornasole della poca considerazione in cui, ormai, versa la figura del presidente agli occhi dell’opinione pubblica.

Lascia un commento

Siamo lieti che vogliate arricchire i contenuti di quest'articolo con eventuali commenti.
Per favore, considerate che i commenti saranno moderati in base a quanto indicato nella nostra comment policy.


L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

News & Opinion Magazine del Liceo "Sciascia Fermi"