Home > calcio

Cifre esorbitanti dal mondo del calcio: a cosa porterà tutto ciò?

Il calcio è sempre stato uno degli sport più amati e popolari del mondo, certamente. Ma non si può fare a meno di notare come negli ultimi anni esso stia diventando il centro di un monopolio sportivo, gestito dai club più ricchi e forti del mondo. Una sorta di legge

CONTINUA A LEGGERE

Il fair play finanziario: giusto o sbagliato?

Il fair play finanziario venne introdotto dalla UEFA nel 2009 allo scopo di far estinguere i debiti delle società calcistiche. L'idea di fair play finanziario nasce dal fatto che le disparità tra le società, nel calcio moderno, sono sempre più spesso dovute a un fattore economico piuttosto che a uno

CONTINUA A LEGGERE

Ronaldinho – La leggenda si ritira

Giorno 16 gennaio 2018, il genio del calcio Ronaldinho ha annunciato il proprio ritiro dal calcio giocato. Giunto in Europa nel 2001, precisamente al Paris Saint Germain, ha stupito tutti con le sue incredibili giocate, diventando uno dei calciatori più forti ed apprezzati del primo decennio del nuovo secolo. Ha

CONTINUA A LEGGERE

Lucioni squalificato per doping: ennesima prova di un fenomeno che non conosce confini.

Il capitano del Benevento, Fabio Lucioni, è stato squalificato per un anno per positività al Clonstebol, uno steroide anabolizzante derivato dal testosterone: chiaramente l'accaduto lascia molte ombre sull'effettiva regolarità del resto della squadra, in quanto anche il medico della squadra è stato incriminato e squalificato per ben 4 anni. Lucioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando il calcio diventa causa di apparente sessismo

Una delle notizie più discusse degli ultimi mesi e che ha generato maggior scalpore riguarda la decisione del giudice sportivo nei confronti di Sara Marinella, arbitro appartenente all’ordine della FIGC. La signora Marinella, all’88° minuto del match in cui si vedevano protagoniste le squadre di Arpino ed Itri, ha infatti

CONTINUA A LEGGERE

Italia fuori dal mondiale : crisi o sfortuna ?

L'Italia è fuori dal mondiale avvenimento che non accadeva dal lontano 1958. Ma dal 2006 (anno della vittoria del 4°mondiale italiano) cosa è cambiato esattamente? Secondo molti esperti, dopo la vittoria del mondiale, si è data per scontata la presenza di talenti italiani all'interno della Serie A, preferendo l'acquisto di affermati calciatori

CONTINUA A LEGGERE