Ritorno agli anni Novanta – Lyceum
domenica, 19 agosto 2018
Home > Attualità > Accade in Italia > Ritorno agli anni Novanta

Ritorno agli anni Novanta

Gli anni novanta sono stati gli anni del karaoke di Fiorello, di Non è la Rai e della Ruota della Fortuna, un decennio caratterizzato da personaggi che oggi sono scomparsi dalla scena o che sono invecchiati.

Il 17 gennaio è andata in onda la prima puntata di 90 Special- Che ne sanno i 2000, un revival anni Novanta condotto da Nicola Savino, Katia Follesa, Cristiano Malgioglio e la modella direttamente dal GF Vip Ivana Mrazova. Lo show si presenta come un modo di far conoscere alle nuove generazioni il mitico decennio di cui hanno solo sentito parlare. Si ripercorreranno la storia della musica con i volti del tempo, la moda e le tendenze, i fatti di cronaca e saranno resi in ogni puntata in chiave moderna con un corpo di ballo alle prese con coinvolgenti coreografie.

Lo scopo dello show è quello di far emozionare coloro che hanno vissuto in quegli anni e di incuriosire i giovani. In studio ci saranno sempre nuovi ospiti del tempo appartenenti al mondo dello sport, del cinema e di molti altri campi che metteranno in scena la loro testimonianza; presenti anche una coppia di deejay come i Two Fingers e il giornalista e conduttore tv Michele Cucuzza che ha il compito di controllare e gestire i social e di mantenere il rapporto con il pubblico. Nella prima puntata gli ospiti sono stati Jovanotti, Daniele Bossari, Benji&Fede, Eiffel 65, Mietta, Ela Weber e le Lollipop.

Ospite d’onore e di alto calibro nella prima puntata è stato anche il re del karaoke e protagonista degli anni Novanta, il mitico Fiorello. Aveva fatto sapere a Savino la sua partecipazione alla puntata durante la diretta con Linus Deejay chiama Italia, dichiarando inoltre di aver declinato l’invito di Claudio Baglioni a presentare il festival di Sanremo.

Con questi elementi dovrebbe essere uno show amato da tutti ma le critiche non sono mancate neanche per questo nuovo revival di Savino.

Lo show ha intrattenuto circa 2.286.000 persone con uno share del 11,8%, niente boom nonostante gli ospiti e la chiusura mattiniera. Ciò è dovuto al fatto che in contemporanea su Rai1 Alberto Angela illustrava a 5.824.000 di persone le meraviglie della nostra penisola ottenendo il 23,8% di share. Ma non sono solo questi risultati a non rendere ottimisti, con la sua fine alle 00.45 è stato lungo come il GF Vip ma privo di ritmo e colpi di scena. Un altro motivo che spiegherebbe questo “fallimento” sarebbe una piccola polemica tra Savino e Red Ronnie, giornalista molto famoso negli anni Ottanta e attualmente direttore del programma “Roxy Bar Tv”. Questa polemica sarebbe sorta dalla diffusione di filmati, non autorizzata, nello show durante l’intervista di Jovanotti.

Lascia un commento

Siamo lieti che vogliate arricchire i contenuti di quest'articolo con eventuali commenti.
Per favore, considerate che i commenti saranno moderati in base a quanto indicato nella nostra comment policy.


L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

News & Opinion Magazine del Liceo "Sciascia Fermi"