giovedì, 24 maggio 2018
Home > Attualità > Netflix down: il servizio di streaming ha smesso di funzionare

Netflix down: il servizio di streaming ha smesso di funzionare

Da poco tempo a questa parte, Netflix è divenuto uno dei servizi streaming più famosi e popolari al mondo. Con decine di milioni di abbonati in tutto il mondo ed introiti in costante crescita, il sito ha tuttavia riscontrato ieri sera una sorta di problema tecnico, ed è rimasto così fuori uso per circa un’ora.  La scritta “errore del sito” ha scatenato il panico tra il pubblico, specialmente sui social, dove si è rapidamente diffuso l’hashtag #netflixdown, entrato rapidamente nei trend topics. L’audience è rimasta in  parte delusa per il blocco del sito, in parte allarmato per un possibile attacco hacker su scala mondiale; comunque, questa seconda ipotesi, al momento, sembra essere lontana.

Il problema ha colpito gli Stati Uniti Orientali, anche se il disservizio si è diffuso principalmente in Europa centro-occidentale, colpendo Belgio, Olanda, Inghilterra, Germania e zone della Polonia e dell’Ungheria. Il problema è stato rilevato, anche se meno diffusamente, pure in Italia.

Mappa del disservizio

Ciò che risulta curioso è come questo problema tecnico si sia verificato proprio all’apice del successo del sito: Netflix ha infatti chiuso il quarto trimestre con 8,33 milioni di abbonati in più, di cui 6,36 milioni nuovi abbonati a livello internazionale e 1,98 milioni in più negli Stati Uniti. Dati decisamente al di sopra delle attese e che spazzano via i timori sull’effetto dell’aumento dei prezzi annunciato per i clienti americani nel corso degli ultimi tre mesi. Il gruppo, nel quarto trimestre, ha visto crescere i ricavi del 33% a 3,29 miliardi di dollari a fronte di un utile più che raddoppiato a 185,5 milioni contro i 66,7 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Secondo alcune interpretazioni, dunque, potrebbe esserci lo zampino di qualche infiltrazione da parte di hacker, per creare flame, anche se, come detto poc’anzi, non ci sono conferme al riguardo.

In conclusione, il disservizio di Netflix, su cui l’agenzia non si è ancora espressa riguardo le cause, è il primo grosso problema in cui tale sito incappa. Certamente nulla di allarmante, dal momento che il problema è stato circoscritto e risolto in circa un’ora; tuttavia, tra i clienti sono in molti a domandarsi se, dietro ciò che si è verificato ieri sera, ci sia semplicemente un errore umano, o, forse, qualcosa di più importante. La verità la verremo a sapere nelle prossime ore.[

Lascia un commento

Siamo lieti che vogliate arricchire i contenuti di quest'articolo con eventuali commenti.
Per favore, considerate che i commenti saranno moderati in base a quanto indicato nella nostra comment policy.


L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

News & Opinion Magazine del Liceo "Sciascia Fermi"