Home > Scienza e tecnologia > Psicologia (Page 2)

Il Poker Texas Hold’em: gioco d’azzardo o d’abilità?

Negli ultimi decenni il gioco del Poker nella sua variante Texas Hold'em è diventato sempre più popolare. Chiaramente, la possibilità di vincere ingenti somme di denaro attira molte persone nei Casino e non solo, per tentare la fortuna, come in un normale gioco d'azzardo. Ma siamo sicuri che sia soltanto

CONTINUA A LEGGERE

Il sogno lucido, un’esperienza fuori dal comune

Da sola questa definizione, data dallo psico-fisiologo Stephen LaBerge, ci permette di capire al meglio ed in maniera semplice cosa si intenda per sogno lucido (oppure onironautica); si intende, cioè, un fenomeno durante il quale il sognatore è cosciente di stare sognando. Infatti, normalmente, si guarda al sogno come ad

CONTINUA A LEGGERE

Da Platone ai recenti studi psico-sociologici: la musica e la sua funzione

Così recitava il filosofo greco Platone nel IV secolo a. C. in merito alla musica, termine derivante dal greco μουσική (τέχνη), la cosiddetta “arte delle Muse”, l’arte delle arti, che dona all'uomo la possibilità di trasformare la semplice aria in qualcosa che trasporta gli animi ben oltre i sensi. Un’arte le

CONTINUA A LEGGERE

La legge di Parkinson: un caposaldo della produttività

È questo l'enunciato della legge di Parkinson, formulata dal celebre saggista e storico navale britannico Cyril Northcote Parkinson, che la formulò nell'ambito del bestseller omonimo e che, tutt'oggi, viene considerato un punto di riferimento nell'ambito della produttività e della gestione aziendale. Si tratta di un principio abbastanza intuitivo, esposto all'interno di un'opera

CONTINUA A LEGGERE

L’ipocondria come conseguenza di una fragilità psichica.

È definito ipocondriaco chi manifesta eccessive preoccupazioni riguardo alla sua salute. Il più piccolo cambiamento somatico o il più leggero malessere (ferite, brevi mal di testa, scottature...) portano il soggetto affetto da ipocondria ad immaginare le conseguenze più gravi fino, addirittura, a pensare di poter morire. L'eccessiva preoccupazione per un

CONTINUA A LEGGERE

Diverse personalità, un corpo solo.

È possibile che personalità distinte, con talenti e difetti diversi, convivano nello stesso corpo ? SI, è una disturbo mentale noto come disturbo dissociativo dell'identità (DDI o DID) oppure, più semplicemente, disturbo di personalità multipla. Come si capisce dalla prima definizione è un disturbo legato alla dissociazione; quest'ultima è una sorta di reazione difensiva del soggetto

CONTINUA A LEGGERE

Omosessualità e omofobia

Per omosessualità (parola creata fondendo il greco omoios "simile" e il latino sexus "sesso"), si intende "la tendenza a trovare soddisfazione sessuale o erotica con persone dello stesso sesso". Un sinonimo di omosessualità è anche la parola"omofilia"; che letteralmente significa"trovare amicizia con persone dello stesso sesso".Per quanto riguarda le donne, si parla di

CONTINUA A LEGGERE

La forza d’animo può prescindere dalla forza fisica?

Questa domanda potrebbe sembrare ad alcuni assurda, ad altri scontata, tuttavia cercarvi una risposta o, quantomeno, capirne il senso, può portare verso una maggiore consapevolezza. Anche se nel mondo moderno, il paradigma mentale operante porta da un lato ad inseguire falsi ideali, fisici e non, dall'altro a negare qualsiasi collegamento tra

CONTINUA A LEGGERE

Identità e convinzione

Con il termine indole comunemente ci si riferisce all'insieme di inclinazione o istinti propri dell'individuo, fattori innati che non possono subire modifiche. Contrariamente a quanto si pensi, in realtà il carattere  può diametralmente mutare e arricchirsi di fioriture e felici abitudini fino ad allora precluse all'individuo da una percezione di

CONTINUA A LEGGERE

L’evoluzione del web dagli anni ’90 ad oggi

Attenzione! La storia qui raccontata potrebbe indurre stati nostalgici! Se la storia di internet inizia negli anni '60 con la creazione da parte del ministero della difesa statunitense del progetto ARPANET, che nel 1969 permise di collegare tra di loro 4 computer, la rete è rimasta appannaggio di governi ed organismi

CONTINUA A LEGGERE