Home > Donato Sanfilippo

Lo Sciascia va a Roma: studenti tra arte ed istituzioni

Nell'arco di tempo che va dal 30 Gennaio al 2 Febbraio 2018 gli alunni di alcune delle classi dell'Istituto Statale d'Istruzione Superiore "Sciascia-Fermi" di Sant'Agata di Militello sono stati impegnati in un viaggio d'istruzione a Roma: al viaggio hanno partecipato molti studenti provenienti da diverse classi, dalle seconde alle quarte,

CONTINUA A LEGGERE

Stalker di Andrej Tarkovskij: il senso della vita sul grande schermo

Ci sono numerose pellicole che hanno lasciato il segno negli spettatori per la loro grande abilità nel narrare temi metafisici e spirituali con un approccio metaforico, che può a volte risultare confuso o stancante per uno spettatore meno motivato, e altamente filosofico: Stalker di Andrej Tarkovskij è uno di questi.

CONTINUA A LEGGERE

Passi avanti per la ricerca: via libera in Italia al farmaco contro la cecità

Verrà prodotto nello stabilimento Dompè dell'Aquila l'Oxervate, nome commerciale del cenegermin, farmaco che cura la cheratite neurotrofica moderata o grave, una malattia rara e invalidante dell'occhio che è ad oggi priva di cura: nel peggiore dei casi i medici procedevano chiudendo le palpebre dell'occhio malato con una sutura. La produzione del farmaco è

CONTINUA A LEGGERE

Il Riccardo III Shakespeariano: ritratto di un sovrano arrivista e spietato

The Life and Death of King Richard III, noto in Italia come "Riccardo III", è una delle opere teatrali più importanti del poeta e drammaturgo inglese William Shakespeare ed è l'ultima delle quattro opere teatrali del Bardo che hanno come oggetto la storia inglese. Quest'opera segue alcune vicende storiche precedenti

CONTINUA A LEGGERE

Satira al cinema? i russi dicono no

Il film di Armando Iannucci "Morto Stalin se ne fa un altro" non verrà distribuito nei cinema russi. Le autorità russe infatti non hanno apprezzato la pungente satira rivolta alle lotte di potere nate in URSS alla morte di Stalin dopo aver assistito una proiezione privata. La pellicola è stata

CONTINUA A LEGGERE

Alfred Hitchcock: il maestro della suspense

Sono stati molti i geni che, all'interno della storia del cinema, sono arrivati sugli schermi di tutto il mondo portando con sè qualcosa di rivoluzionario, ma nessuno di questi ha avuto un impatto nella cultura di massa ai livelli di quello del grande Alfred Hitchcock. Il regista inglese, con all'attivo

CONTINUA A LEGGERE

Le Ideologie hanno ucciso se stesse?

Il Novecento è stato un secolo ricco di avvenimenti sia positivi che negativi caratterizzati tutte da un'attenzione quasi filosofica rivolta ai problemi sociali ed economici: è stato il secolo che ha ereditato dal suo predecessore una grande fetta di pensiero politico e che ha messo in pratica, con risultati fondamentalmente

CONTINUA A LEGGERE

Ma a chi conviene davvero la guerra?

Fra tutte le brutalità che l'essere umano continua a perpetrare verso i suoi simili la guerra è certamente quella che ha avuto più risonanza nella cultura di massa grazie a numerose opere audiovisive, letterarie e giornalistiche che ne hanno mostrato il lato più deplorevole ma talvolta glorificato anche quello più

CONTINUA A LEGGERE

Il Giovane Holden, riflesso di una gioventù incerta

Correva l'anno 1951 quando Jerome David Salinger, scrittore statunitense tra i più famosi ed influenti, dava alle stampe il suo romanzo più famoso: "Il Giovane Holden" ("The Catcher in the Rye"). Il Giovane Holden è l'esempio più famoso, assieme al "David Copperfield" di Dickens, di quel filone letterario definito come

CONTINUA A LEGGERE

La pena di morte dal punto di vista filosofico e morale

La pena di morte, o pena capitale, è quel tipo di sanzione che viene applicata talvolta in caso di reati gravi in alcuni paesi del mondo. La pena capitale, prevedendo l'uccisione del condannato, non è ovviamente reversibile e quindi in caso di errore giudiziario può rappresentare una grandissima onta per

CONTINUA A LEGGERE

David Bowie: una vita oltre le convenzioni

Camaleontico, precursore, anticonformista, diverso, rivoluzionario, poliedrico. Questi sono solo alcuni degli aggettivi che i giornalisti nel corso degli anni si sono divertiti ad attribuire a David Bowie, nome d'arte di David Robert Jones, cantautore inglese tra i più iconici e rivoluzionari nella storia della musica rock. L'influenza di David Bowie

CONTINUA A LEGGERE

Il problema delle fake news ieri ed oggi

La battaglia del presidente americano Trump contro i media statunitensi si inasprisce: l'inquilino della Casa Bianca si è infatti recentemente scagliato contro alcune delle più importanti testate americane (come il New York Times o il Washington Post) in un tweet pubblicato ieri sera. Nel post, che inizialmente reindirizzava ad un

CONTINUA A LEGGERE

Beat Generation, ovvero la generazione che ha cambiato il mondo

Durante gli anni '50 gli Stati Uniti d'America, e da lì a poco tutto il mondo, furono travolti da un ondata di anticonformismo e ribellione che lasciò notevoli segni nella società perbenista del tempo: la Beat Generation. Questo movimento giovanile nacque a New York nel 1950 grazie agli scritti di

CONTINUA A LEGGERE